Il risveglio della primavera a Merano: la natura si fa bella per voi

Un'escursione dalle parti dell'Hotel Tyrol in primavera è un'esperienza magnifica! L'aria è piena del profumo dell'erba, i primi uccellini cinguettano la loro allegra melodia già di buon mattino, i meli in fiore promettono dolci frutti e le api si danno da fare per preparare il miele. Nei dontorni di Merano ci sono tanti percorsi e Sentieri delle Rogge, dove vivere la primavera altoatesina come in nessun altro posto.

I frutteti circostanti in primavera si trasformano in un unico mare di colore bianco e rosa. Fare una passeggiata attraverso questi frutteti e poi trovare il massimo nei giardini del Castel Trauttmanndorff – davvero non c´è di meglio.

Escursione primaverile da Caldaro a Altenburg

Escursione primaverile

Escursione primaverile al Lago di Caldaro

Lungo le rive del Lago di Caldaro, specialmente nel sud, ci sono zone cannose che abbracciano il lago. Per questo motivo, l’escursione porta gran parte su strade asfaltate e non direttamente al Lago stesso. Queste strade però al momento sono chiuse per le automobili e quindi ideali per delle passeggiate.

Il giro del Lago si effettua in direzione contro orario ed il punto di partenza è il ristorante Geier, a nord del parcheggio. Dopo 5 minuti giriamo a destra ed imbocchiamo un sentiero che porta a Campi al Lago. Si cammina ai piedi della Rovina “Leuchtenburg”. Proseguiamo verso sud e dopo qualche curva ad un incrocio prendiamo la strada alla destra che ci porterà attraverso frutteti in direzione Strada del Vino. Da S. Giovanni ci voltiamo in direzione nord per ritornare al nostro punto di partenza.

Specialmente in autunno questa escursione è consigliabile, perché il caos degli appassionati di nuoto e sport al Lago si calma e si può godere la natura e scoprire le magnifiche piccolezze del paesaggio. È un’escursione facile, nella quale si passa anche al biotopo del Lago di Caldaro.

Consiglio: se volete intraprendere questa escursione, informatevi prima delle attuali condizioni direttamente sul posto.

Punto di partenza: Ristorante Geier

Tempo di percorrenza

ca. 4 ore

Altitudine

250 m

Sentiero di meditazione nella Val Venosta, Alto Adige

Sentiero della Meditazione

Naturno (554 m) – Campo sportivo – Piazza Unterschwarz (774 m) – Campo sportivo– Naturno

Dal centro di Naturno si percorre la via Stazione e si arriva al Campo sportivo di Naturno. Si prosegue fino all'attacco del "Sentiero della Meditazione", un sentiero unico nel suo genere, simile ad una via crucis con 15 stazioni, che invita al raccoglimento grazie al connubio peculiare di natura, paesaggio e peculiarità del terreno. La breve descrizione delle singole stazioni è disponibile presso l'Ufficio Turistico di Naturno o all'attacco del "Sentiero della Meditazione".

Variante: nel percorso più lungo dalla "stazione della crocifissione" si prende il sentiero per il Maso "Unterschwarzplatz" per poi proseguire per il sentiero nr. 11 alla radura del "Gsindboden". Il belvedere offre una meravigliosa vista panoramica sull'intera vallata e nella Val Senales. Visibili anche il luogo di ritrovamento di "Ötzi", l'Uomo del Similaun, il Castel Juval, maniero dello scalatore estremo Reinhold Messner, la Chiesa di S. Procolo e molto altro ancora.

Al ritorno si attraversa la brughiera "Tschirlander Heide", Cirlano per poi giungere a Naturno, oppure passando per il Maso "Haslhof" fino a Tablà e poi per Cirlano di ritorno a Naturno.

Tempo di percorrenza

2 ore

Altitudine

214 m

Sosta

Piazza Unterschwarz

Cascata di Parcines, vacanze nell'Hotel Tyrol a Scena

La cascata di Parcines

L’acqua è un elemento fondamentale del Parco Naturale Gruppo di Tessa. Si trova non solo sotto forma di ghiacciaio, sorgente, ruscello o lago ma manifesta la sua forza anche nel saper plasmare e formare il paesaggio in particolare nel comune di Parcines.

La cascata di Parcines è una delle cascate più affascinanti delle Alpi. La sua massa d’acqua si riversa con un gran salto oltre una ripida parete rocciosa, precipitando con un rumore assordante verso il basso. Quando i raggi del sole la colpiscono secondo un’angolazione favorevole, una miriade di goccioline d’acqua brilla di tutti i colori dell’arcobaleno.

La cascata vanta un’altezza di 97 m. Il periodo più significativo di maggior portata è dopo il disgelo (maggio-giugno) oppure dopo abbondanti piogge (massa d’acqua da 4.000 a 10.000 litri al secondo).

Castel Thurnstein è situato in una stupenda posizione panoramica all’ovest di Castel Tirolo ed è una destinazione escursionistica molto amata. Se il tempo non dovesse essere bello, Vi sentirete sicuramente a Vostro agio nella stube tirolese, nella sala splendidamente arredata o in una delle nostre altre sale.