Cultura in Alto Adige - i musei più interessanti nelle vicinanze dell'hotel Tyrol

Non c'è dubbio che l'Alto Adige abbia una grande eredità culturale: l'uomo venuto dal ghiaccio, Ötzi, si trova a Bolzano. Il museo delle donne a Merano racconta 200 anni di storia delle donne e Reinhold Messner mostra nel M(essner)M(ountain)M(useen) tutta la ricchezza del mondo alpino. In Passiria un museo è stato dedicato ad Andreas Hofer e alla sua lotta per la libertà e al Touriseum di Castel Trauttmansdorff si riflette sulla storia del turismo altoatesino. Da non perdere, quando si è in vacanza – per fortuna questi musei non sono lontani dall'Hotel Tyrol di Scena.

La storia del Museo delle Donne é strettamente collegato con la fondatrice Evelyn Ortner (1944 - 1997), nativa Austria. Era un'appassionata collezionista di abiti e accessori. Nel 1993, nacque l'associazione "Museo della Donna - la donna nel corso del tempo". Da li in poi tante donne si associarono e cosi cresceva questo museo.

Nel 1993 nacque l’associazione “Museo della Donna – la donna nel corso del tempo”, che ha ottenuto negli anni l’appoggio e il consenso di tante donne. Ogni anno vengono ospitate inoltre varie mostre straordinarie.

Oggi il museo, con il suo compito di raccontare come è cambiato il ruolo delle donne e la loro emancipazione, è diventato una realtà di assoluto rilievo a Merano. Collabora non solo con altre organizzazioni femminili della città ma anche, attraverso il MUCK, con associazioni culturali nazionali ed internazionali. Ha dato il via inoltre ad un gemellaggio fervido di iniziative con il “Museo della Donna del Senegal Henriette Bathily” e partecipa ogni anno ad un numero sempre più grande di progetti internazionali femminili.

Messner Mountain Museum Alto Adige, vacanze

Messner Mountain Museum

Messner Mountain Museum - Il più grande museo di montagna

Alla montagna e alla sua cultura Reinhold Messner ha dedicato un progetto museale composto da cinque strutture, collocate in cinque luoghi straordinari delle Alpi. Il Messner Mountain Museum è il luogo di incontro con la montagna, con l’umanità ed infine anche con sé stessi. Il cuore dei musei di Reinhold Messner trova spazio tra le antiche mura di Castel Firmiano, rese accessibili da una struttura moderna in vetro e acciaio. Il percorso espositivo si snoda tra le torri, le sale, i cortili ed offre al visitatore una visione d’insieme dell’universo montagna. Opere, quadri, cimeli, reperti naturali raccontano lo stretto rapporto che unisce l’uomo alla montagna, l’orogenesi delle catene montuose ed il loro disfacimento, il legame tra montagna e religione, la maestosità delle vette più famose del mondo, la storia dell’alpinismo fino all’odierno turismo alpino. Mostra temporanea annuale.

Museo di Andreas Hofer nella Val Passiria, Alto Adige

Museo Passiria – Andreas Hofer

Commerciante di bestiame, capo dei ribelli, eroe. La mostra permanente si accosta con simpatia al popolare eroe tirolese. Illustra come è sorta la rivolta tirolese contro Napoleone nel 1809 e consente di gettare uno sguardo nel pensiero di Hofer, che dopo le sconfitte stava perdendo fiducia in Dio e nell'imperatore. Infine illustra come i posteri abbiano fatto di Hofer un eroe malgrado il suo fallimento.

Ma “Eroi & Hofer” va al di là del personaggio Andreas Hofer, per mostrare come nascono gli eroi e a quali scopi ci si possa servire di loro, ma anche sfruttarli. Il museo all'aperto invita a soffermarsi. Ecco un complesso tipico della Val Passiria, il maso a più edifici che presenta, oltre all'abitazione e al fienile, molte altre costruzioni accessorie: mulino, fucina, forno, granaio, follatrice per il loden, postazione con arnie. I fabbricati rischiavano la demolizione, quindi sono stati ricostruiti come in originale nell'area museale all'aperto. I masi a più edifici sono sorti quando lo stile di vita delle generazioni passate era autarchico, uno stile che non è poi troppo lontano. Nel 2015 il ricco e interessante materiale etnografico del Museo Passiria troverà qui la sua nuova esposizione permanente.

Ötzi nel Museo Archeologico di Bolzano, Alto Adige

Ötzi, l´uomo venuto dal ghiaccio

Il 16 gennaio 1998 l’Uomo venuto dal ghiaccio e il suo corredo sono stati trasferiti dall’Istituto di Anatomia dell’Università di Innsbruck al nuovo Museo Archeologico dell’Alto Adige a Bolzano. La restituzione della mummia, accuratamente protetta durante il trasporto da un involucro pieno di ghiaccio, è stata condotta con grandi misure di sicurezza e alla presenza di scienziati, politici, curiosi e della stampa internazionale. Un intero piano del Museo Archeologico dell’Alto Adige di Bolzano è riservato alla presentazione di Ötzi e di tutti i reperti che lo riguardano.

Museo Archeologico dell´Alto Adige

Touriseum, Museo del turismo in Alto Adige, Merano

Touriseum – Museo del Turismo

Immerso nel verde dei Giardini di Castel Trauttmansdorff, antica dimora scelta dall'Imperatrice Elisabetta per i suoi soggiorni a Merano, ospita oggi un curioso "museo vivo": il Museo Provinciale del Turismo, altrimenti noto come Touriseum. È il primo museo dell'arco alpino interamente ed esclusivamente dedicato alla storia del fenomeno turistico. Spostandosi di sala in sala, i visitatori del museo compiono un interessante viaggio nel tempo percorrendo, tra una fantasiosa ambientazione scenica e l'altra, due secoli di storia del turismo vista sia nell'ottica dei viaggiatori che della popolazione locale. Scenografie mobili, modelli fedeli alla realtà, filmati, registrazioni audio: il Touriseum è tutt'altro che un museo polveroso dagli interminabili testi descrittivi.