Dal medioevo al 21simo secolo - castelli e fortezze nei dintorni dell'hotel Tyrol

Nei dintorni dell'Hotel Tyrol si possono visitare e ammirare splendide testimonianze del medioevo in Alto Adige. Castel Schenna si trova proprio in paese – ma anche nei dintorni di Merano, in Val Venosta, e vicino a Bolzano ci sono tanti castelli e fortezze che vale la pena visitare.

Sopra un ponte si arriva al portone d'ingresso di Castel Schenna e poi, passando davanti alla segreta del castello, nel cortile interno. Da qui una scalinata aperta porta nelle camere del castello. Il Castel Schenna in Alto Adige è visitabile fino all'ala con le stanze private della famiglia dei conti. Le sale e i locali signorili alloggiano una galleria di dipinti e ritratti, una collezione di armi e numerosi oggetti storico-artistici della storia del Tirolo. La possente costruzione di Castel Schenna è ancora circondata in parte da fossati visibili.

Il nucleo castellano comprende il palazzo meridionale e le due cappelle, il palazzo orientale, il camminamento di ronda, il refettorio (il cosiddetto “Mushaus”), il mastio, il cortile delle cucine e gli edifici di servizio. Ospita la storia del Tirolo dai suoi albori, l’epoca d’oro di Castel Tirolo nel Medioevo, la legislazione e la codificazione delle pene, la decadenza e il recupero edilizio, la vita quotidiana nel Medioevo, la storia contemporanea e le mostre temporanee.

La corte interna, con il café e lo shop, è una piccola oasi dove potrete rilassarvi all’ombra degli alberi e al piacevole mormorio delle fontane, leggere, riprendere le forze o semplicemente godersi un dolce far niente.

Castel Trauttmansdorff a Merano, giardini botanici

Castel Trauttmans- dorff

I giardini in fiore di Castel Trauttmansdorff si estendono sulle pendici meridionali sopra Merano, dove una volta soleva passeggiare l'imperatrice Sissi. Le attrazioni principali del giardino botanico sono suddivise in 12 areali: Giardini del Sole, Giardini terrazzati e dell'acqua, Boschi del mondo e Paesaggi dell'Alto Adige.

Inoltre 11 padiglioni offrono un panorama della botanica. Al centro del giardino botanico troneggia il castello. Il conte Trauttmansdorff l'aveva fatto erigere su rovine medievali; l'imperatrice Sissi vi soggiornò due volte per la cura invernale. Ora è stato trasformato in un museo che racconta 200 anni di movimentata storia del turismo tirolese. Nell'ottobre 2005 i Giardini di Castel Trauttmansdorff sono stati eletti "Parco più bello d'Italia" tra 64 candidati. La giuria di esperti è stata entusiasmata soprattutto da "spirito innovativo, forma suggestiva e dalla perfetta sintesi di natura e arte.